Bali, non solo è interessante come isola per lo stile di vita e per tutte le cose che l’isola offre ma anche per i sui siti d’immersione semplici, facili e divertenti. La varietà di immersioni disponibili va da fondali di semplice accesso, al muck dive fino alla ricerca di piccoli animali in acque profonde. Ci sono anche correnti marine molto sensibili che portano i grande di pesci. Il paesaggio e lo stile di vita mantengono il medesimo aspetto – da quieto e tranquillo tra i villaggi collinari e costieri, fino a quelli più di moda.
È un’isola in cui c’è davvero qualcosa per tutti.

Mappa da dive magazine

Tulamben

Tulamben è nato come un piccolo villaggio di pescatori, sulla costa nord-orientale di Bali, e, come il vicino Amed, rimane poco sviluppato rispetto alla costa sud-occidentali di Bali.
Per i subacquei è sinonimo di USAT Liberty, nave da carico colpita da un siluro giapponese nel gennaio 1942. Il relitto si trova a una profondità massima di 30 m, a soli 25 metri dalla riva, e le condizioni generalmente favorevoli lo rendono perfetto per le immersioni oltre ad essere il luogo preferito per lo snorkeling. Il Liberty è casa di una grande varietà di creature, dal pesce fantasma e scorfano foglia al barracuda.
Altri siti di immersione includono Seraya, famosa per la sua sabbia nera e alcuni dei migliori muck-diving e il Coral Garden, dove le statue buddiste sono state installate come barriera corallina artificiale, popolate con una vasta gamma di vita marina.

Amed

A sud di Tulamben, Amed una collezione di villaggi di pescatori che si sta trasformando in una delle destinazioni più popolari per le immersioni. Amed offre ogni tipo di immersione che un subacqueo può desiderare, dalle barriere coralline e alle pareti, alla sabbia nera e alle immersioni in muck, ai relitti e ad una grande varietà di vita. Amed ospita il meno noto relitto giapponese, un sito di immersione poco profondo situato in una baia riparata. Un po’ più in basso lungo la costa Surya Rainbow Reef, eccellente anche per le immersioni con sabbia nera, e nel mezzo Amed Wall, un’eccellente immersione in corrente con una buona possibilità di incontrare gli squali di barriera e mante.

Padang Bai

Padang Bai è una piccola città portuale sulla costa sud-orientale di Bali, circa 40 km da Denpasar. È diventata una destinazione popolare per i turisti e scalo programmato per molti dei traghetti tra Bali e Lombok. Padang Bai è particolarmente famoso per le muck dive, con il meglio di questo appena sotto il molo. Qui i subacquei possono trovare alcuni dei migliori animali di Bali, tra cui i rinociti, pesci pipa, cavallucci marini, pesci giganti della rana e una miriade di nudibranchi. La Blue Lagoon è calma e riparata con le sue barriere coralline poco profonde, luogo ideale per lo snorkeling e l’addestramento subacqueo. Le vicine barriere coralline di Tanjung Sari e Tanjung Jepun si trovano a breve distanza dalla costa.
Per i subacquei esperti, il Canale, dove gli squali e le tartarughe possono essere avvistati regolarmente e naturalmente c’è sempre la possibilità di dirigersi verso Gili Mimpang e Gili Tepekong (vicino Candidasa ) o le isole Nusa a sud per incontri manta e mola.

Candidasa

Circa 10 km a nord-est lungo la costa da Padang Bai, la città di Candidasa un po ‘meno conosciuta. Punti salienti a Candidasa includono il fantastico Gili Mimpang e Gili Tepekong (e Gili Selang e Gili Biaha), piccole isole situate appena al largo della costa. Esposte a tutta la forza delle correnti locali dello Stretto di Lombok, le isole sono soggette a forti correnti. Le grandi correnti portano grandi pesci, tuttavia, avvistamenti regolari di pelagici intorno a Gili Mimpang e Gili Tepekong sono un evento normale. Le mante sono visitatori abituali e, da luglio a novembre, giganteschi mola mola sono frequentemente avvistati nelle stazioni di pulizia intorno alle isole. Candidasa significa “Dieci templi” , e tra un tuffo e l’altro c’è molto tempo per esplorare parte del fantastico patrimonio culturale.

Nusa Penida, Nusa Lembongan e Nusa Ceningan

A 30 minuti di navigazione da Sanur, il trio di isole conosciute come Nusa Penida, Nusa Lembongan e Nusa Ceningan offrono alcune delle immersioni più spettacolari disponibili da Bali. Lembongan era ritrovo dei surfisti negli anni ’90. Oggi è ritrovo di subacquei con siti intorno all’isola più grande di Penida, con la stretta isola di Ceningan. Negli ultimi anni, tuttavia, Ceningan e Penida sono stati aperti allo sviluppo, con una serie di nuovi centri di immersione, ristoranti e soggiorni di varo tipo.
Le barriere coralline sono spettacolari, distribuiti attorno a una varietà di topografie: i dolci pendii della sponda nord di Penida, le pareti profonde del canale Ceningan, il vasto altopiano delle mangrovie e le zone sabbiose poco profonde di Crystal Bay, famoso in tutto il mondo come il rifugio stagionale di Mola ramsayi . La spettacolare costa meridionale di Nusa Penida è anche sede di una popolazione residente di mante, con baie poco profonde dove i giovani si nutrono e una stazione di pulizia più profonda dove si raccolgono gli adulti.
I siti di immersione sono di facile accesso ma è consigliabile fare esperienza. Le correnti possono essere forti, cambiare rapidamente, in luoghi come Blue Corner e al di fuori della baia di Crystal Bay. Per la sicurezza i centri di immersione locali non visiteranno determinati siti quando le maree non sono ottimali. Attenzione, tuttavia, le correnti fredde e il termoclino sono ovunque e la temperatura dell’acqua può variare tra 27 ° C e 15 ° C in una singola immersione. Le mute 5mm sono essenziali, si consigliano mute e cappucci da 7mm.

Pemuteran

Pemuteran sulla costa settentrionale di Bali, il più lontano. Di conseguenza, il “villaggio di pescatori assonnato” sta crescendo in popolarità per i sub e gli escursionisti. Si tratta di un lungo bellissimo viaggio attraverso la campagna compensato dallo straordinario scenario. I siti di immersione sono belli, se non addirittura spettacolari come le destinazioni più meridionali, ma l’assenza di correnti permettono di apprezzare maggiormente i fondali. La vita marina è abbondante, sono regolarmente avvistate razze mante come lo è occasionalmente lo squalo pinna bianca, ma tra i coralli delle scogliere digradanti sono abbondanti anguille, polpi, scorfani, gamberi di mantide e una serie di nudibranchi.

Gilimanuk

Gilimanuk a circa 30 km a ovest di Pemuteran è il porto per il trasferimento via mare tra Bali e Java, sede di alcune delle migliori immersioni di muck a Bali. I siti di immersione possono essere visitati da Pemuteran, ma vale anche la pena fermarsi a Gilimanuk per sfruttare al meglio la sabbia nera vulcanica della baia di Gilimanuk, in particolare a Secret Bay, dove abbondano pesci rana, nudibranchi, scorfani, cavallucci marini, polipi mimici e altre creature fotogeniche possono essere trovate.

Sanur

Sanur è una sosta eccellente per esplorare una vasta gamma di destinazioni subacquee. L’acqua è spesso torbida e ci sono solo un piccolo numero di siti di immersione – Channel Point è utilizzato per l’allenamento e Penjor Reef ha una discreta quantità di coralli e pesci, ma nessuno dei due può paragonarsi alle spettacolari immersioni in altre località.
I centri di immersione a Sanur offrono immersioni giornaliere ad Amed e Tulamben, Padang Bai, Candidasa, Nusa Penida e Nusa Lembongan, il che significa che i turisti possono sperimentare il meglio delle immersioni balinesi senza dover cambiare posizione. Traghetti per altre destinazioni come Lombok e le isole Gili partono dal porto di Sanur. La città stessa è una destinazione turistica colorata, affollata, ma un po ‘più rilassata rispetto a Kuta Beach. Sono disponibili sistemazioni da famiglie economiche a hotel di lusso, in una fiorente città piena di comfort moderni.