Walea, le immersioni

Walea, pronta ad offrire il proprio fascino …  <<<

Walea: immersioni

Le informazioni qui di seguito sono quelle che tradizionalmente vengono pubblicate come indicazione di massima. Gli attuali e costanti cambiamenti climatici possono aver modificato le abitudini della popolazione marina ed è quindi possibile che particolari presenze di animali marini non vi siano o non avvengano.

PASAR IKAN. Una lunga secca divisa da un canale sabbioso, a -18 metri,tra Walea e Gegolan.Nuotando a 30 metri di profondità si segue la parete di alcionarie e gorgonie,mentre da sotto giungono squali, tonni, mante e aquile di mare. Con una corrente moderata, da non perdere anche l’immersione a -18 m tra branchi di fucilieri e peschi chirurgo all’ombra di enormi blocchi corallini.

PASAR PUTIH. In base alle condizioni marine l’immersione può svolgersi in modo diverso di volta in volta. La quota di inizio è a -10 metri,un pianoro sabbioso con migliaia di garden eel.Da una parte abbiamo il pianoro variegato,dall’altra una parete ricchissima fino a -23 m. Le specie che vi abitano sono tantissime, dalle spugne giganti ai piccoli ippocampi pigmei di recente scoperta.

LOLOSY. Dorsale che unisce due reef, amata dai fotografi per la varietà e bellezza dei coralli. A circa -28 metri troviamo un pinnacolo ricoperto da grandi alcionari e gorgonie che si innalza fino ai 13 m. Attorno nudibranchi, gamberetti, ghost pipe fish, pesci falco, frog fish e pesci foglia. Si prosegue sfilando un terrazzone di corallo intatto, dove si mescolano spugne ricche di crinoidi, gorgonie, corallo nero e ogni varietà di corallo duro e molle. È possibile l’incontro con tartarughe, aquile di mare e tonni.

GEGOLAN. Secca con il cappello a 9 m in mezzo al canale che divide la punta di Walea dall’isola di Puah, dove il fondale precipita oltre i 1000 metri. Le guide hanno diviso Gegolan in settori,dato che è impossibile visitarla in una sola immersione. In presenza di correnti favorevoli è quasi garantito l’incontro con squali grigi,squali dalle punte argentee, mante, aquile di mare, banchi di carangidi, tonni e barracuda. Gli squali martello si vedono, ma per pochi mesi l’anno. Di grande interesse le pareti verticali coperte di coralli meravigliosi, con grotte piene di alcionari e corallo nero, dove è facile incontrare cernie di dimensioni gigantesche.

TALOYON. L’immersione inizia scendendo su una dorsale piena di colore e di vita. Intorno ai 40 metri sorge un magnifico pinnacolo ricoperto da gorgonie, alcionari di tutti i colori e spugne. È possibile l’incontro con squali,mante e mobule. L’immersione continua lungo una bellissima parete ricca di grotte popolate da ombrine maculate stanziali, ghost pipe fish, pigmy sea horse bargibanti e nudibranchi.

LAMPU. Ampio reef che prende il nome dal piccolo faro che segnala la barriera corallina. È una delle migliori immersioni per il pesce pelagico. La parete scende fino a circa 800 metri, ornata da spaccature piene di vita, coralli a frusta, gorgonie, alcionari e spugne dalle dimensioni mai viste finora.

TALAWEGA. Reef di forma allungata, le immersioni si fanno lungo le estremità seguendo i pianori corallini a -30 metri. La dorsale a ovest è caratterizzata da una successione di pinnacoli,a est è più lineare. Quello che colpisce è la ricchezza di vita e colore: spugne a barile rivestite da crinoidi multicolori, imponenti gorgonie protese verso la corrente, rigogliosi coralli a frusta popolati da pesci rasoio, spugne a orecchio d’elefante e alcionari di tutti i colori e dimensioni. Nuvole di fucilieri,ghost pipe fish, walea pigmy sea horse (specie autoctona non ancora classificata) e bargibanti, una varietà di nudibranchi impressionante, anemoni di ogni colore con pesci pagliaccio di ogni specie,a volte qualche tartaruga e grandi seppie. Molto amata dai fotografi sia per le foto ambiente sia quelle macro.

HOUSE REEF. Ci si tuffa direttamente dal pontile del resort, si segue la barriera che protegge l’isola e si arriva a un reef che degrada dolcemente fino a circa 40 metri di profondità, che non è mai disturbato da correnti forti per cui si tratta di una bellissima immersione alla portata di tutti. Seguendo la parete,a destra o a sinistra,si è subito colpiti da formazioni di corallo di dimensioni e forme notevoli, gorgonie, alcionari e spugne con crinoidi coloratissimi. Il tutto è completato dalla presenza costante di un grande banco di carangidi. La presenza di un grande barracuda, che abbiamo chiamato Ettore,dentici rossi,cernie,murene e un’infinità di grugnitori offre uno spettacolo indimenticabile quando vengono loro offerti i resti della pulizia del pesce. Durante l’immersione è possibile l’incontro con aquile di mare,squali pinna nera,aguglie,seppie,barracuda, mobule,pappagalli col corno e banchi di pesci fucilieri multicolori. È molto apprezzata anche l’immersione notturna per la presenza di una miriade di granchi e gamberetti di ogni dimensione, basket star,ricci matita e pesci pappagallo.Per gli snorkelisti l’House Reef è un vero paradiso.

KURA KURA.Venti minuti di barca dal resort per una bellissima parete ricca di piccole grotte dove gorgonie,corallo nero, alcionari,spugne a barile fanno da cornice ai coloratissimi nudibranchi, ghost pipe fish,anemoni pieni di gamberetti e crinoidi con galatee. Nel blu spesso si incontrano mante, aquile di mare, tartarughe e pesce pelagico.

KERANJANG. Bellissimo reef di forma allungata in grado di soddisfare anche i fotografi più esigenti.A una profondità di circa 40 metri troviamo una distesa di alcionari di un intenso colore arancione, grandi gorgonie, coralli a frusta, spugne a orecchio d’elefante. Nuvole di fucilieri,pesci napoleone e qualche squalo accompagnano sempre i sub. In risalita, con la parete sulla destra,possiamo incontrare nudibranchi, gobidi con gamberetti, seppie, lion fish, grandi spugne arancione e a canna d’organo e fitte formazioni di corallo di fuoco.